Esercizio del Voto per i Cittadini Comunitari

I cittadini di uno Stato dell’Unione europea residenti in Italia che vogliono esercitare il diritto di voto in occasione delle elezioni comunali, devono presentare al Sindaco del Comune Sordio una domanda per l’iscrizione nell’apposita lista elettorale aggiunta.
Nella domanda devono essere dichiarate:
– la cittadinanza
– la residenza o la richiesta di iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente nel comune
– la residenza e l’indirizzo nello Stato di origine;
– di essere in possesso dei requisiti necessari per esercitare il diritto di voto.

Il termine ultimo di presentazione della domanda è il 1° maggio 2018.
(40 giorni antecedenti la data delle elezioni)

Come consegnare la domanda:
La domanda compilata dovrà essere consegnata all’Ufficio Protocollo oppure può essere inviata tramite e-mail all’indirizzo: info@comune.sordio.lo.it o all’indirizzo di posta elettronica: comune.sordio@pec.regione.lombardia.it insieme alla copia della carta d’identità.
Sul sito web del Comune di Sordio, nella sezione Elettorale – è possibile scaricare il modulo per richiedere l’iscrizione nella lista elettorale aggiunta.
Se la richiesta è ammissibile, l’ufficio elettorale procede all’iscrizione della persona nelle apposite liste elettorali aggiunte.
L’iscrizione è permanente, salvo variazioni di residenza verso un altro Comune o perdita del diritto elettorale. L’elettore dovrà presentarsi al seggio munito della tessera elettorale e un documento di riconoscimento (carta d’identità, patente, passaporto

Ulteriori approfondimenti sul sito del Ministero dell’Interno
L’Unione Europea (UE) comprende attualmente 28 Paesi (tra parentesi l’anno di adesione): Austria (1995); Belgio (1952); Bulgaria (2007); Cipro (2004); Croazia (2013); Danimarca (1973); Estonia (2004); Finlandia (1995); Francia (1952); Germania (1952); Grecia (1981); Irlanda (1973); Italia (1952); Lettonia (2004); Lituania (2004); Lussemburgo (1952); Malta (2004); Paesi Bassi (1952); Polonia (2004); Portogallo (1986); Regno Unito (1973); Repubblica ceca (2004); Romania (2007); Slovacchia (2004); Slovenia (2004); Spagna (1986); Svezia (1995); Ungheria (2004)